Categorie
Recensioni

Un tram che si chiama desiderio

(1951) R: Elia Kazan A: Vivien Leigh, Marlon Brando, Kim Hunter, Karl Malden. Dal dramma di Tennessee Williams, racconto dell’ intricato rapporto fra due sorelle e il rozzo marito di una. Opera ammantata di realismo tragico, totalmente appoggiata sulle spalle nerborute di Brando il quale, superdotato di virtù recitative, con una prestazione fuori dalla grazia di Dio dà lustro inimmaginabile al Metodo Stanislaschi. Da vedere almeno 3/4 volte.