Categorie
Recensioni

L’ora di religione – Il sorriso di mia madre

(2002) R: Marco Bellocchio A: Sergio Castellitto, Jacqueline Lustig, Chiara Conti, Piera Degli Esposti. Pittore non credente (Castellitto) riceve l’avviso che sua madre verrà fatta santa. Dramma superbo che offre una intensa ed originale trattazione della fede. Grande Sergio Castellitto. David di Donatello a Piera Degli Esposti come miglior attrice non protagonista e una miriade di altri premi fra i quali menzione della giuria ecumenica.

Categorie
Recensioni

I pugni in tasca

(1965) R: Marco Bellocchio A: Lou Castel, Paola Pitagora, Marino Masé, Liliana Gerace. Esordio alla regia col botto per Bellocchio in un dramma che parla dei tragici accadimenti che hanno luogo all’interno di una famiglia subnormale. Pellicola unica, spietata e tremenda.

Categorie
Recensioni

Fai bei sogni

(2016) R: Marco Bellocchio A: Valerio Mastandrea, Bérénice Bejo, Guido Caprino, Nicolò Cabras. Dal romanzo autobiografico di Massimo Gramellini, giovane fatica a venire a patti con la morte di sua madre. Dramma sensibile e avvolgente, con un bello stile visuale e delle performance affascinanti. 2 Nastri d’argento (scenografia, montaggio) e diverse candidature ai Donatelli.

Categorie
Recensioni

Diavolo in corpo

(1986) R: Marco Bellocchio A: Maruschka Detmers, Federico Pitzalis, Anita Laurenzi. Da un romanzo, Giulia vive 2 amori distruttivi, per il suo ragazzo terrorista e per il figlio del suo psicanalista. Per quanto audace fin all’oscurità censorea, la Detmers perfetta protagonista eccitante ai massimi livelli val bene una visione.