Categorie
Recensioni

Florence

(2016) R: Stephen Frears A: Meryl Streep, Hugh Grant, Simon Helberg, Rebecca Ferguson. Storia vera di una riccona che sogna di diventare una cantante lirica ma non si rende conto di essere stonata come una campana. Bio-dramma fascinoso e intrattenente, fieramente ancorato a una performance streepiana semplicemente fantastica.

Categorie
Recensioni

The Post

(2017) R: Steven Spielberg A: Meryl Streep, Tom Hanks, Sarah Paulson, Bob Odenkirk. Direttrice di giornale decide di pubblicare un dossier sulle malefatte di 4 presidenti americani. Appassionante thriller d’inchiesta ancorato a due magnifici interpreti, la sempiterna Streep in primis. Due candidature agli Oscar, una per lei, una per il film. Da una vicenda realmente successa.

Categorie
Recensioni

Lemony Snicket – Una serie di sfortunati eventi

(2004) R: Brad Silberling A: Jim Carrey, Jude Law, Meryl Streep, Liam Aiken. Due fratelli rimasti orfani vengono affidati alle cure di un bizzarro conte loro lontano parente che ha in realtà intenzione di derubarli della loro eredità. Da una serie di romanzi di Lemony Snicket, commedia fantasiosa, cupamente divertente e stramba. Carrey è come sempre all’altezza.

Categorie
Recensioni

Il ladro di orchidee

(2002) R: Spike Jonze A: Nicolas Cage, Meryl Streep, Chris Cooper, Tilda Swinton. Cage (in una delle sue migliori performance) è uno sceneggiatore in crisi creativa incaricato di adattare un romanzo per il cinema. Film appassionante, originale, superdotato di cast e perfettamente modulato fra la commedia e il dramma. Sceneggiato autobiograficamente da Charlie Kaufman. Oscar e Golden Globe a Cooper come miglior attore non protagonista.

Categorie
Recensioni

E’ complicato

(2009) R: Nancy Meyers A: Meryl Streep, Steve Martin, Alec Baldwin, John Krasinski. Streep e Baldwin sono due ex coniugi che si ritrovano in tutti i sensi durante la trasferta per il diploma di uno dei loro figli. Commedia fatta di romanticismo, malizia e belle risate. Il cast è non solo adeguato ma indubbiamente perfetto.

Categorie
Recensioni

La scelta di Sophie

(1982) R: Alan J. Pakula A: Meryl Streep, Kevin Kline, Peter MacNicol, Rita Karin. La Streep (che vinse l’Oscar) è Sophie, una ex internata ad Auschwitz custode di un terribile angoscioso segreto. Dal romanzo omonimo, un film con dei difetti, ma qualunque essi siano non bastano certo ad oscurare una performance stratosferica di Meryl Streep che vale da sola la visione.

Categorie
Recensioni

The Manchurian Candidate

(2004) R: Jonathan Demme A: Denzel Washington, Liev Schreiber, Meryl Streep, Kimberly Elise. Rinfrescamento riuscito di un film del 1962 che parla di un veterano della Guerra del Golfo (Washington) che scopre di essere stato sottoposto a lavaggio del cervello. Thriller cospirativo praticamente mai noioso, con caratteristiche (prestazioni attoriali comprese) molto vicine allo squisito passatempo.

Categorie
Recensioni

La mia Africa

(1985) R: Sydney Pollack A: Meryl Streep, Robert Redford, Klaus Maria Brandauer, Michael Kitchen. Relazione amorosa fra una baronessa danese e un cacciatore di elefanti nel Kenya coloniale del 20esimo secolo. Dal romanzo autobiografico di Karen Blixen, è un elegante ottimamente appagante dramma sentimentale, forte di una ricostruzione sontuosa di epoca e spazi. La coppia Streep/Redford fa venire un caldo africano ogni volta che si avvicina alla camera! Caterva di Oscar, tra cui miglior film e miglior regia.

Categorie
Recensioni

La stanza di Marvin

(1996) R: Jerry Zaks A: Meryl Streep, Leonardo DiCaprio, Diane Keaton, Robert De Niro. Da un’opera teatrale, malata di leucemia con padre infermo cerca aiuto nel midollo della sorella. Dramma a quintali, l’amore come dono, e DiCaprio ventidue anni e già estremamente prodigioso. Pianto assicurato.

Categorie
Recensioni

Silkwood

(1983) R: Mike Nichols A: Meryl Streep, Kurt Russell, Cher. Storia vera e drammatica di Karen Silkwood, operaia in una fabbrica nucleare dell’Oklahoma che ebbe il coraggio di tirar fuori le disfunzioni dell’impianto. Potente e toccante ode al proletario coraggioso, Streep protagonista recita con il cuore e con l’anima.