Categorie
Recensioni

L’ombra del diavolo

(1997) R: Alan J. Pakula A: Harrison Ford, Brad Pitt, Margaret Colin, Rubén Blades. Membro dell’IRA viene inviato a New York dall’Irlanda per comprare delle armi. Thriller azionistico piuttosto scarsino ma con due “stelle” talmente abbaglianti che non si può non guardare.

Categorie
Recensioni

La scelta di Sophie

(1982) R: Alan J. Pakula A: Meryl Streep, Kevin Kline, Peter MacNicol, Rita Karin. La Streep (che vinse l’Oscar) è Sophie, una ex internata ad Auschwitz custode di un terribile angoscioso segreto. Dal romanzo omonimo, un film con dei difetti, ma qualunque essi siano non bastano certo ad oscurare una performance stratosferica di Meryl Streep che vale da sola la visione.

Categorie
Recensioni

Il rapporto Pelican

(1993) R: Alan J. Pakula A: Julia Roberts, Denzel Washington, Sam Shepard, John Heard. Da un romanzo di John Grisham, thriller della cospirazione piuttosto gustoso con la Roberts studentessa di legge che chiede aiuto al giornalista Washington dopo aver scoperto dei loschi traffici dietro la morte di due giudici. Washington è sempre bravo, la Roberts sempre un (gran) bel vedere.

Categorie
Recensioni

Presunto innocente

(1990) R: Alan J. Pakula A: Harrison Ford, Raul Julia, Greta Scacchi, Brian Dennehy. Ford è un procuratore incaricato di indagare sulla morte di una collega con la quale aveva avuto in passato una relazione. Tratto da un romanzo di Scott Turow, è un giallo tortuoso ricco di colpi di scena. E la performance di Harrison Ford è decisamente convincente.

Categorie
Recensioni

Tutti gli uomini del presidente

(1976) R: Alan J. Pakula A: Dustin Hoffman, Robert Redford, Jack Warden, Martin Balsam. Due giovani reporter indagano su quello che passerà alla storia come il “Watergate”, caso di spionaggio con al centro il tentativo di sabotare la campagna elettorale del Partito democratico da parte di esponenti repubblicani nel 1972. Thriller investigativo di assoluto rispetto con delle ottime prestazioni attoriali, la trama esonda qua e là ma il coinvolgimento è assicurato. Vinse 4 Oscar: attore non protagonista, sceneggiatura, scenografia, sonoro.