Categorie
Recensioni

Accordi e disaccordi

(1999) R: Woody Allen A: Sean Penn, Samantha Morton, Woody Allen, Ben Duncan. Commedia scintillante con delle interpretazioni di qualità. Penn è un gaglioffo dal temperamento bizzoso ma con un innegabile talento per il jazz, che finisce per conquistare il cuore di una giovane donna muta.

Categorie
Recensioni

Broadway Danny Rose

(1984) R: Woody Allen A: Woody Allen, Mia Farrow, Nick Apollo Forte, Sandy Baron. Deliziosa commedia bianco e nera con Woody che fa uno strambo agente teatrale. Funziona tutto a meraviglia, plot, battute, personaggi. David di Donatello alla migliore sceneggiatura straniera.

Categorie
Recensioni

Un’altra donna

(1988) R: Woody Allen A: Gena Rowlands, Mia Farrow, Ian Holm, Blythe Danner. Prof di filosofia si appassiona alle sedute di una giovane paziente dello psichiatra che ha lo studio adiacente al suo appartamento. Psico-dramma con afflati bergmaniani, arguto e tortuoso. La Rowlands è sublime. Un film che può dare grandi soddisfazioni, ma non a tutti.

Categorie
Recensioni

Café Society

(2016) R: Woody Allen A: Jesse Eisenberg, Kristen Stewart, Steve Carell, Blake Lively. Gustoso, raffinato e amabile dramma d’epoca su un ragazzo ebreo anni Trenta che decide di lasciare New York per andare a cercar fortuna a Hollywood. Fotografia soave di Vittorio Storaro.

Categorie
Recensioni

Provaci ancora, Sam

(1972) R: Herbert Ross A: Woody Allen, Diane Keaton, Tony Roberts, Jerry Lacy. Dopo che la sua consorte lo molla, ansioso critico cinematografico decide di provarci ancora con altre donne. Adorabile commedia sentimentale con al centro una prestazione squisitamente brillante di Allen. Sceneggia lui, da una sua opera teatrale.

Categorie
Recensioni

Amore e guerra

(1975) R: Woody Allen A: Woody Allen, Diane Keaton, Georges Adet, Frank Adu. Farsa affilata, esilarante e geniale su un giovane russo costretto contro la sua volontà ad arruolarsi nell’esercito durante le guerre napoleoniche, e che diviene accidentalmente un eroe. Fa un po’ ridere, un po’ pensare. Tratto con innumerevoli note ironiche da Guerra e pace di Tolstoj.

Categorie
Recensioni

Radio Days

(1987) R: Woody Allen A: Mia Farrow, Dianne Wiest, Mike Starr, Paul Herman, Diane Keaton. Sguardo elegiaco e accattivante sugli anni d’oro della radio, con Allen voce narrante (magico Oreste Lionello al doppiaggio) che racconta le storie della sua giovinezza.

Categorie
Recensioni

Crimini e misfatti

(1989) R: Woody Allen A: Martin Landau, Woody Allen, Bill Bernstein, Claire Bloom. Film a due trame parallele, una incentrata su un optometrista adultero che vuole eliminare la moglie, l’altra su un documentarista depresso innamorato della sua produttrice. Reputato fra i migliori pezzi alleniani, è un pregiatissimo mélange di commedia e giallo, intrigante e con la possibilità di estrarne una qualche personalissima morale.

Categorie
Recensioni

Blue Jasmine

(2013) R: Woody Allen A: Cate Blanchett, Alec Baldwin, Peter Sarsgaard, Sally Hawkins. Brillante dramedy su una casalinga nuiorchese in crisi che cerca di dare una svolta alla propria vita. La svolta al film la dà invece una Blanchett (che vinse l’Oscar come miglior attrice protagonista) a un passo dalla divinità.

Categorie
Recensioni

Irrational Man

(2015) R: Woody Allen A: Joaquin Phoenix, Emma Stone, Parker Posey, Joe Stapleton. Phoenix è un tormentato professore di filosofia che ha una relazione con la studentessa Stone e che a un certo punto commette un atto, come dire… irrazionale! Thriller esistenzialista impiantato su un telaio da simil commedia, di buona resa. Phoenix sprofonda nel ruolo, Stone per quanto convincente, non indispensabile.