Categorie
Recensioni

The Mexican – Amore senza la sicura

(2001) R: Gore Verbinski A: Brad Pitt, Julia Roberts, James Gandolfini, J.K. Simmons, Gene Hackman. Gaglioffo della mala viene incaricato dal suo capo di andare in Messico a recuperare una pistola d’epoca sulla quale aleggia una maledizione. Non è certo un filmone ma lo charme delle sue “stelle” e i dialoghi succulenti fra la Roberts e Gandolfini costituiscono un motivo più che sufficiente per vederlo.

Categorie
Recensioni

Erin Brockovich – Forte come la verità

(2000) R: Steven Soderbergh A: Julia Roberts, Albert Finney, David Brisbin, Dawn Didawick. Una inenarrabile Roberts è Erin Brockovich, segretaria di uno studio avvocatesco che indaga su una società che ha contaminato delle falde acquifere minacciando la salute della comunità. Da una storia vera, dramma giuridico appassionante con il grande merito di far pensare. A J. Roberts venne (doverosamente) assegnato l’Oscar come miglior attrice protagonista.

Categorie
Recensioni

Confessioni di una mente pericolosa

(2002) R: George Clooney A: Sam Rockwell, Drew Barrymore, George Clooney, Julia Roberts. Esordio apprezzabile alla regia per Clooney che racconta con stile e spregiudicatezza la storia vera di Chuck Barris, conduttore televisivo ma anche agente della CIA.

Categorie
Recensioni

Il rapporto Pelican

(1993) R: Alan J. Pakula A: Julia Roberts, Denzel Washington, Sam Shepard, John Heard. Da un romanzo di John Grisham, thriller della cospirazione piuttosto gustoso con la Roberts studentessa di legge che chiede aiuto al giornalista Washington dopo aver scoperto dei loschi traffici dietro la morte di due giudici. Washington è sempre bravo, la Roberts sempre un (gran) bel vedere.

Categorie
Recensioni

Hook – Capitan Uncino

(1991) R: Steven Spielberg A: Dustin Hoffman, Robin Williams, Julia Roberts, Bob Hoskins. Quando Capitan Uncino gli rapisce i figli, Peter Pan divenuto avvocato di successo sfida ancora una volta il suo vecchio nemico. Sentimentalismo a vagonate e set impressivi popolati da un cast perfetto, a partire da Williams nei panni di Peter Pan che mette dentro al personaggio tutta la sua straordinaria sensibilità.

Categorie
Recensioni

Closer

(2004) R: Mike Nichols A: Natalie Portman, Jude Law, Clive Owen, Julia Roberts. Le vite di 4 persone si intrecciano in un affascinante gioco di seduzione. Più che per la trama, piuttosto scontata, si apprezza per le interpretazioni di 4 “stelle” hollywoodiane, tutte alquanto abili nel tratteggiare dei personaggi perfettamente interrelati e inseriti in un panorama di amore, bugie e promiscue fornicazioni che cattura. Basato sull’omonima opera teatrale di Patrick Marber.

Categorie
Recensioni

Ocean’s Eleven – Fate il vostro gioco

(2001) R: Steven Soderbergh A: George Clooney, Brad Pitt, Julia Roberts, Matt Damon, Andy Garcia, Casey Affleck. Danny Ocean (Clooney) e i suoi scagnozzi puntano a rapinare tre casino di Las Vegas in un colpo solo. Rifacimento d’autore di COLPO GROSSO del 1960, tipico caso in cui conta meno lo script del cast galattico. Come direbbero gli americani: cool. Due seguiti, diretti dallo stesso regista.

Categorie
Recensioni

Notting Hill

(1999) R: Roger Michell A: Hugh Grant, Julia Roberts, Richard McCabe. Grant è un povero libraio, la Roberts una star del cinema e quando si incontrano sono farfalle nello stomaco. Tutto al massimo grado di prevedibilità ma anche di gradevolezza, offre uno scenario rosa totalmente rassicurante. La commedia romantica per eccellenza che ha fatto innamorare milioni di persone.

Categorie
Recensioni

Se scappi ti sposo

(1999) R: Garry Marshall A: Julia Roberts, Richard Gere, Joan Cusack. Il cronista Gere decide di scrivere un pezzo su una giovane che molla i suoi sposi sull’altare. L’ottimo team di PRETTY WOMAN ci riprova, il risultato è un’altra succulenta commedia romantica.

Categorie
Recensioni

Mary Reilly

(1996) R: Stephen Frears A: Julia Roberts, John Malkovich, George Cole. Cameriera (Roberts) ignara della trasformazione che subisce si innamora di Dr. Jekyll/Mr. Hyde. Il mito di Stevenson messo in scena con smagliante eleganza, carica erotica e una buona dose di magnetismo attoriale.