Categorie
Recensioni

Le età di Lulù

(1990) R: Bigas Luna A: Francesca Neri, Óscar Ladoire, María Barranco, Fernando Guillén Cuervo. Francesca Neri è una ragazza che si dedica forsennatamente ai piaceri della carne. E’ un film poderosamente sessuale e smaccatamente perverso ma con un suo grado di attrattiva. Potrebbe apparire ad alcuni indisponente. Da un romanzo.

Categorie
Recensioni

Fermo posta Tinto Brass

(1995) R: Tinto Brass A: Tinto Brass, Laura Gualtieri, Erika Savastani, Paolo Lanza. Brass nel ruolo di sé stesso riceve lettere dalle fans che gli raccontano la loro vita sessuale e le loro fantasie più lascive. Un tuffo a bomba in un mare di sublimi sconcezze.

Categorie
Recensioni

La mia peggiore amica

(1992) R: Katt Shea A: Drew Barrymore, Sara Gilbert, Tom Skerritt, Cheryl Ladd. Padre rimane sessualmente turbato da una compagna di scuola della figlia e nascono i guai. Nonostante rasenti qua e là il ridicolo, questo thriller sui generis risulta abbondantemente accattivante, anche (o solo?) per la presenza di una Barrymore voluttuosa ed efficientemente perfida.

Categorie
Recensioni

L’uomo che guarda

(1994) R: Tinto Brass A: Katarina Vasilissa, Francesco Casale, Cristina Garavaglia, Raffaella Offidani. Tedioso docente universitario è ossessionato dall’idea che la sua procace moglie sia stata a letto con suo padre anzianotto ma ancora sessualmente vispo. Il decano dell’erotismo preme sul tasto della libidine con classe e mestiere. Cameo di Brass che fa un professore in TV. Dal romanzo omonimo di Alberto Moravia.

Categorie
Recensioni

Antichrist

(2009) R: Lars von Trier A: Willem Dafoe, Charlotte Gainsbourg, Storm Acheche Sahlstrom. In lutto per la morte del figlio, lui e lei si rifugiano in una casa nei boschi per provare a scongiurare la fine del loro matrimonio. Ma le cose invece di migliorare peggiorano. Il solito dinamitardo Trier confeziona una pellicola esplosivamente sanguinaria ed eroticamente deflagrante. Dafoe e Gainsbourg fanno a gara a chi ce ne dà di più. Osceno? Sì. Evitabile? Forse, ma un tentativo… Charlotte Gainsbourg premiata a Cannes.

Categorie
Recensioni

Capriccio

(1987) R: Tinto Brass A: Nicola Warren, Francesca Dellera, Andy J. Forest, Luigi Laezza. Due coniugi americani tornano in Italia dove si erano conosciuti e lì si abbandonano a procaci relazioni sessuali per riaccendere la passione fra loro. Spassosamente osé con una Dellera da svenimento. Liberissimamente tratto da un romanzo di Mario Soldati, contiene cameo di Brass come voyeur.

Categorie
Recensioni

Emmanuelle

(1974) R: Just Jaeckina A: Sylvia Kristel, Alain Cuny, Marika Green, Daniel Sarky. Viaggio alla scoperta del sesso della moglie di un diplomatico francese a Bangkok. Non costituisce nient’altro se non una piacevole e impudica evasione. Dal romanzo omonimo, primo capitolo di una saga erotica infinita.

Categorie
Recensioni

La camera azzurra

(2014) R: Mathieu Amalric A: Mathieu Amalric, Léa Drucker, Stéphanie Cléau, Laurent Poitrenaux. Ispirato a un romanzo di Georges Simenon, racconta di una storia di adulterio che si trasforma ben presto in un’accusa di omicidio. Erothriller affascinante, ben fotografato e sensuale.

Categorie
Recensioni

Prosciutto prosciutto

(1992) R: Bigas Luna A: Penelope Cruz, Jordi Mollà, Stefania Sandrelli, Javier Bardem. La Cruz è perfetta nella parte della bella figlia di una ex prostituta, innamorata del giovane e ambizioso Mollà. Estroso e melodrammatico, sputa fuori eros da ogni sequenza. Premio speciale per la regia a B. Luna a Venezia.

Categorie
Recensioni

L’insostenibile leggerezza dell’essere

(1988) R: Philip Kaufman A: Daniel Day-Lewis, Juliette Binoche, Lena Olin, Derek de Lint. Dall’omonimo romanzo di Kundera, storia d’amore fra un neurochirurgo e una modesta cameriera sullo sfondo dei fatti tragici della Primavera di Praga. Eros e politica mesciati avvedutamente insieme in un dramma spinto, amorevole e struggente.