Categorie
Recensioni

La verità

(1960) R: Henri-Georges Clouzot A: Brigitte Bardot, Paul Meurisse, Charles Vanel, Sami Frey. La giovane e sessuosissima Bardot è accusata di aver ucciso l’amante, finisce così sotto processo. Dramma legale che potrebbe non avere alcun pregio se non quello di puzzare di Bibì lontano un chilometro, ma sarebbe più che sufficiente. Golden Globe come miglior film straniero e David di Donatello a B. Bardot come migliore attrice straniera.

Categorie
Recensioni

Il disprezzo

(1963) R: Jean-Luc Godard A: Brigitte Bardot, Jack Palance, Michel Piccoli, Giorgia Moll. Da Moravia, storia metacinematografica dell’incrinarsi del rapporto coniugale fra uno sceneggiatore (Piccoli) e la sua bella moglie (Bardot), la quale verrà sottoposta alle sortite galanti di un cineasta (Palance). La regia è elegante, l’uso della fotografia sapiente, la presenza di Brigitte Bardot, per quanto senza sussulti, carezzevole e divistica.