Categorie
Recensioni

Ricordi?

(2018) R: Valerio Mieli A: Luca Marinelli, Linda Caridi, Giovanni Anzaldo. Storia d’amore narrata attraverso le memorie di due amanti senza nome. Inesorabilmente bello e intenso, diretto e recitato con qualità.

Categorie
Recensioni

Tutti i santi giorni

(2012) R: Paolo Virzì A: Luca Marinelli, Thony, Micol Azzurro, Claudio Pallitto. Fra mille difficoltà, il mite Marinelli e l’esplosiva Thony provano ad avere un figlio. Deliziosamente agrodolce lezione sulla vita e sull’amore eseguita attraverso due interpreti pienamente immedesimati. Colonna musicale curata dalla protagonista. Trasposizione in libertà di un romanzo di Simone Lenzi dal titolo La generazione.

Categorie
Recensioni

Lo chiamavano Jeeg Robot

(2015) R: Gabriele Mainetti A: Claudio Santamaria, Luca Marinelli, Ilenia Pastorelli, Stefano Ambrogi. Il gaglioffo Santamaria dopo una caduta nel Tevere acquisisce dei poteri speciali e decide di metterli al servizio della lotta contro il crimine. Tentativo italiano (riuscito) di accedere al fantastico mondo del “supereroismo” attraverso un’opera traboccante di energia, con degli interpreti di un talento facilmente ravvisabile. David di Donatello per tutti, regista e attori.

Categorie
Recensioni

Non essere cattivo

(2015) R: Claudio Caligari A: Luca Marinelli, Alessandro Borghi, Silvia D’Amico. Marinelli e Borghi cercano di sbarcare il lunario in mezzo alla ferocia della periferia romana. E’ un noir verista, che scuote brutalmente. La coppia di protagonisti è incredibilmente credibile. Diversi riconoscimenti fra cui un David di Donatello come miglior sonoro.