Categorie
Recensioni

Wyatt Earp

(1994) R: Lawrence Kasdan A: Kevin Costner, Dennis Quaid, Gene Hackman, David Andrews. Bio-film accattivante, bene recitato e con una superba fotografia, racconta l’epica storia di Wyatt Earp, celebre sceriffo noto soprattutto per aver partecipato alla sparatoria dell’O.K. Corral.

Categorie
Recensioni

Molly’s Game

(2017) R: Aaron Sorkin A: Jessica Chastain, Idris Elba, Kevin Costner, Michael Cera. Bio-film su un’affascinante sciatrice che per anni diresse un giro di poker fra i più esclusivi al mondo. Gioco cinematografico che coinvolge grazie anche delle prestazioni attoriche sorprendenti. Debutto registico al meglio per lo sceneggiatore Sorkin.

Categorie
Recensioni

Thirteen Days

(2000) R: Roger Donaldson A: Kevin Costner, Bruce Greenwood, Shawn Driscoll, Drake Cook. 1962: il mondo è sull’orlo di una catastrofe impensabile. Dalle vere vicende riguardanti il dispiegamento di materiale missilistico sull’isola di Cuba da parte dei sovietici negli anni sessanta deriva un giallo storico-politico trepidante dove conta più l’attesa che l’azione.

Categorie
Recensioni

McFarland, USA

(2015) R: Niki Caro A: Kevin Costner, Maria Bello, Ramiro Rodriguez, Carlos Pratts. Un Costner tirato a lucido è un allenatore che si trasferisce in California con la famiglia per insegnare in un liceo di latinoamericani. Lì scopre di avere degli allievi atleticamente molto dotati. Non aggiunge nulla al genere drammatico sportivo ma è una storia gradevole, appassionante e in grado di offrire tanti stimoli positivi. Basato su una storia vera. Disney produce.

Categorie
Recensioni

Terra di confine – Open Range

(2003) R: Kevin Costner A:  Kevin Costner, Robert Duvall, Diego Luna, Abraham Benrubi. Valoroso ed eccellente western vecchio stampo, recitato divinamente dai suoi divi, che parla di quattro amici cowboys paladini della giustizia che conducono il bestiame per le praterie americane, fino a quando non si trovano a dover fronteggiare il proprietario di un ranch che tiranneggia la comunità locale.

Categorie
Recensioni

Waterworld

(1995) R: Kevin Reynolds A: Kevin Costner, Jeanne Tripplehorn, Dennis Hopper, Tina Majorino. In un apocalittico futuro dove il pianeta terra è completamente sommerso dalle acque il mutante Costner vaga alla ricerca di Dryland, unico territorio scampato al disastro. Venato di sorprendente epicismo, film fanta-avventuroso di grande impatto e gustabilità. Costner coproduce.

Categorie
Recensioni

Revenge – Vendetta

(1990) R: Tony Scott A: Kevin Costner, Anthony Quinn, Madeleine Stowe, Tomas Milian. Costner ex pilota della Marina se la fa con la bella moglie del boss messicano suo amico Quinn e scoppia un casino. La narrazione fa del male al film, ma l’azione ben congeniata e il bel cast si sanno vendicare con onore.

Categorie
Recensioni

Un mondo perfetto

(1993) R: Clint Eastwood A: Kevin Costner, Clint Eastwood, Laura Dern, T.J. Lowther. Costner (mai stato più intenso) rapisce un ragazzino ma occhio che un Texas Ranger molto particolare gli è alle calcagna! Opera che sorprende, perché sulle coordinate del film di crimine ma avente come centro meno il crimine e più un delicato ma vigoroso scavo nei sentimenti umani. Eastwood è incredibile come riesca al lordo di un materiale tipicamente poliziesco ad estrarne un perfetto “film d’arte”. Il Clint Eastwood regista è da prendere sul serio. Sempre.

Categorie
Recensioni

Le parole che non ti ho detto

(1999) R: Luis Mandoki A: Kevin Costner, Robin Wright, Paul Newman. Dal romanzo omonimo di Nicholas Sparks, giornalista trova una lettera d’amore in una bottiglia sulla spiaggia, è decisa a scoprirne l’autore. Sentimentalismo a gogo in una pellicola di romanticismo vecchio stampo, con un cast superlativo fra cui Costner in grande stato di forma.

Categorie
Recensioni

Guardia del corpo

(1992) R: Mick Jackson A: Kevin Costner, Whitney Houston, Gary Kemp. Costner è la guardia del corpo della pop star Houston, ovviamente se ne innamora. Simil thriller sentimentale che ebbe un enorme successo per quanto fosse una storiellina, d’altronde la bella faccia di K. Costner e i gorgheggi di W. Houston lasciano un segno indelebile.