Categorie
Recensioni

L’amico americano

(1977) R: Wim Wenders A: Dennis Hopper, Bruno Ganz, Lisa Kreuzer, Gérard Blain. Corniciaio morente si fa convincere da un losco individuo a diventare assassino. Giallo introverso, qua e là inintelligibile ma di un certo fascino. Da Ripley’s Game di Patricia Highsmith.

Categorie
Recensioni

Waterworld

(1995) R: Kevin Reynolds A: Kevin Costner, Jeanne Tripplehorn, Dennis Hopper, Tina Majorino. In un apocalittico futuro dove il pianeta terra è completamente sommerso dalle acque il mutante Costner vaga alla ricerca di Dryland, unico territorio scampato al disastro. Venato di sorprendente epicismo, film fanta-avventuroso di grande impatto e gustabilità. Costner coproduce.

Categorie
Recensioni

Velluto blu

(1986) R: David Lynch A: Isabella Rossellini, Kyle MacLachlan, Dennis Hopper, Laura Dern. La trama è incentrata sulla macabra scoperta fatta da un giovane di un orecchio umano in un prato. Thriller psicagogico e depravato, è il tipico film che o lo ami o lo odi.

Categorie
Recensioni

Rusty il selvaggio

(1983) R: Francis Ford Coppola A: Matt Dillon, Mickey Rourke, Dennis Hopper. Dal romanzo di S. E. Hinton, adolescente alienato (Dillon) vive all’ombra del fratello maggiore (Rourke). Come lo definì lo stesso Coppola, “art film for teenagers”. Quasi interamente in b/n, intenso, intimista fin troppo, un racconto appassionato che appassiona, con le musiche suggestive di Stewart Copeland ex batterista dei Police.

Categorie
Recensioni

Colors – Colori di guerra

(1988) R: Dennis Hopper A: Sean Penn, Robert Duvall, Maria Conchita Alonso. Penn/Duvall è una bella coppia di poliziotti di Los Angeles intenta a sgominare gang. Crudo realismo, recitazione incisiva in tandem, si spara a tempo di rap.

Categorie
Recensioni

Easy Rider – Liberta’ e paura

(1969) R: Dennis Hopper A: Peter Fonda, Dennis Hopper, Jack Nicholson. Il road movie con la R maiuscola, narra di un viaggio in chopper di due figli dei fiori verso New Orleans. Per quanto datato, rimane un vivido racconto antologico di ribellismo, droga e rock music, una pellicola che come ebbe a dire il regista George Lucas «ha cambiato completamente l’idea per le corporation di che cosa fosse un film di successo, cioè che dovesse avere successo tra i giovani». Cult.

Categorie
Recensioni

Speed

(1994) R: Jan de Bont A: Keanu Reeves, Dennis Hopper, Sandra Bullock. Il poliziotto Reeves deve mantenere la velocità di un bus di linea sopra gli 80 km all’ora sennò scoppia una bomba! L’idea paradossale del “se vai piano sei morto” si produce in un action thriller ben orchestrato con finale romantico. 2 Oscar: suono, effetti speciali sonori.