Categorie
Recensioni

Tutto può succedere – Something’s Gotta Give

(2003) R: Nancy Meyers A: Jack Nicholson, Diane Keaton, Keanu Reeves, Amanda Peet. Nicholson è un donnaiolo con la mania delle ragazze giovani che improvvisamente perde la testa per la madre della sua morosetta. Una commedia con tutti i fiocchi che potete immaginare, divertente, e intelligente, con delle sferzanti performance da parte di un cast di tutte “stelle”.

Categorie
Recensioni

The Gift

(2000) R: Sam Raimi A: Cate Blanchett, Katie Holmes, Keanu Reeves, Giovanni Ribisi. A una veggente vedova con tre figli (Blanchett) viene chiesto di collaborare con la polizia per risolvere un caso di omicidio. C’è una bella aura di mistero che aleggia in questo film, il motivo principale per cui vederlo resta in ogni caso lo splendido gruppetto di star in azione.

Categorie
Recensioni

John Wick

(2014) R: Chad Stahelski, David Leitch (non accreditato) A: Keanu Reeves, Michael Nyqvist, Alfie Allen, Willem Dafoe. Ex sicario (Reeves), già gli muore la moglie per un brutto male, quando poi inizia anche a subire le angherie di un pericoloso criminale decide che è venuto il momento di incazzarsi sul serio. Stilizzato, ipercinetico e scoppiettante, con Reeves che ci fa la grazia di una performance da urlo.

Categorie
Recensioni

Sweet November – Dolce Novembre

(2001) R: Pat O’Connor A: Keanu Reeves, Charlize Theron, Jason Isaacs. L’anticonformista Theron cerca di umanizzare il cinico pubblicitario in carriera Reeves. Senza troppi sussulti, comunque un film dolce, con due interpreti attrattivi, che scava in profondità.

Categorie
Recensioni

Ti amerò… fino ad ammazzarti

(1990) R: Lawrence Kasdan A: Kevin Kline, River Phoenix, Keanu Reeves. La moglie cornuta di un pizzaiolo italoamericano assolda due balordi per accoppare il marito fedifrago. Black comedy elementare ma il cast è superiore e la risata garantita.

Categorie
Recensioni

Il profumo del mosto selvatico

(1995) R: Alfonso Arau A: Keanu Reeves, Aitana Sanchez-Gijon, Anthony Quinn, Giancarlo Giannini. Remake di un film italiano del ’42, veterano tornato dalla guerra s’innamora di una messicana figlia di un viticoltore. Pellicola vecchio stile dal romanticismo spiccio con gli ingredienti giusti (natura, tramonti, passione) a solleticare un sano trasporto emotivo.

Categorie
Recensioni

Piccolo Buddha

(1993) R: Bernardo Bertolucci A: Keanu Reeves, Bridget Fonda, Chris Isaak. Tratto dall’omonimo romanzo, un monaco tibetano vuole scoprire in chi si e’ reincarnato il suo maestro morto. Bertolucci grande ammiratore dell’Oriente racconta una storia appassionante con delicatezza d’animo e grande attenzione all’iconografia.

Categorie
Recensioni

L’avvocato del diavolo

(1997) R: Taylor Hackford A: Keanu Reeves, Al Pacino, Charlize Theron. Valente avvocato accetta proposta di lavoro da uno studio di New York guidato da un ceffo un po’ particolare. Strano sugo di thriller ed elementi orrorifici che non piacerà forse ai palati fini, ma l’oratoria paciniana tradotta da un perfetto Giancarlo Giannini incanta sempre.

Categorie
Recensioni

Dracula di Bram Stoker

(1992) R: Francis Ford Coppola A: Gary Oldman, Winona Ryder, Anthony Hopkins. Coppola fa rivivere la secolare leggenda del principe vampiro in un horror romantico, ridondante, simbolico. Oldman bravo e quasi irriconoscibile nel trucco, Wino è sorgente d’acqua limpida fra i rovi.

Categorie
Recensioni

Speed

(1994) R: Jan de Bont A: Keanu Reeves, Dennis Hopper, Sandra Bullock. Il poliziotto Reeves deve mantenere la velocità di un bus di linea sopra gli 80 km all’ora sennò scoppia una bomba! L’idea paradossale del “se vai piano sei morto” si produce in un action thriller ben orchestrato con finale romantico. 2 Oscar: suono, effetti speciali sonori.