Categorie
Recensioni

Schegge di follia

(1989) R: Michael Lehmann A: Winona Ryder, Christian Slater, Shannen Doherty, Lisanne Falk. Commedia dalle tinte molto scure su una liceale che si trova suo malgrado coinvolta in un gioco scellerato. Esordio al cinema per il regista Lehmann.

Categorie
Recensioni

Homefront

(2013) R: Gary Fleder A: Jason Statham, James Franco, Winona Ryder, Kate Bosworth. Sceneggiato nientepopodimeno che da Sylvester Stallone, parla di un ex agente della DEA (Statham in forma straordinaria) che sceglie di ritirarsi assieme alla figlia ma… nel posto sbagliato. Pimpante e adrenalinico, un classico film d’azione che promette azione e mantiene quanto promette.

Categorie
Recensioni

Piccole donne

(1994) R: Gillian Armstrong A: Susan Sarandon, Winona Ryder, Kirsten Dunst, Claire Danes. Del milione di versioni del celeberrimo romanzo di Louisa May Alcott che racconta la vita di quattro sorelle sullo sfondo della guerra di Secessione americana, questa è presumibilmente la più carina, merito anche di una comitiva di attrici coi fiocchi.

Categorie
Recensioni

La seduzione del male

(1996) R: Nicholas Hytner A: Daniel Day-Lewis, Winona Ryder, Paul Scofield, Joan Allen. Salem, 1692: in seguito a un raduno notturno al quale partecipano alcune ragazze della comunità si scatena una virulenta caccia alle streghe. Dramma sconvolgente e fitto, ragguardevoli le recitazioni fra le quali spicca quella sempre carismatica di Day-Lewis. Tratto da Il crogiuolo di Arthur Miller sui parallelismi fra la caccia alle streghe di Salem nel Seicento e la caccia ai comunisti negli anni quaranta/cinquanta.

Categorie
Recensioni

The Iceman

(2012) R: Ariel Vromen A: Michael Shannon, Chris Evans, James Franco, Winona Ryder. Storia vera di Richard Kuklinski , feroce assassino al servizio della mafia italoamericana. Totalmente appassionante ed energico, la rappresentazione che Shannon dà del sicario è glaciale e quasi perversamente seduce.

Categorie
Recensioni

Ragazze interrotte

(1999) R: James Mangold A: Winona Ryder, Angelina Jolie, Whoopi Goldberg. Storia vera di una ragazza (Ryder) apparentemente sana rinchiusa diciotto mesi in manicomio. Binomio normalità/follia espresso con finezza e vigore, Wino è delicata come un giglio, la Jolie stanislaschiana vince l’Oscar.

Categorie
Recensioni

Giovani, carini e disoccupati

(1994) R: Ben Stiller A: Winona Ryder, Ethan Hawke, Ben Stiller. Quattro appena diplomati alle prese con la realtà e con i dubbi sul futuro. Tipico da cinematografo Nineties ma incentrato sul tema sempre attuale della realizzazione di sé, il “re della risata” Stiller all’esordio come regista lo dirige e lo recita assieme ad altri interpreti di forte appeal, con il risultato di una commedia sfiziosa. Titolo italiano piuttosto evocativo.

Categorie
Recensioni

Edward mani di forbice

TOP (1990) R: Tim Burton A: Johnny Depp, Winona Ryder. Il cineasta cantore dell’impossibile Tim Burton racconta l’amore possibile fra un tizio dalle mani di forbice e una bella biondina . Eccellente film sentimental-fantastico da emozionarsi, una bella favola d’altri tempi ad uso e consumo di tutti. Depp/Ryder, al tempo amanti anche fuori dal set, lasciano il segno.

Categorie
Recensioni

Dracula di Bram Stoker

(1992) R: Francis Ford Coppola A: Gary Oldman, Winona Ryder, Anthony Hopkins. Coppola fa rivivere la secolare leggenda del principe vampiro in un horror romantico, ridondante, simbolico. Oldman bravo e quasi irriconoscibile nel trucco, Wino è sorgente d’acqua limpida fra i rovi.

Categorie
Recensioni

Autumn in New York

(2000) R: Joan Chen A: Richard Gere, Winona Ryder, Anthony LaPaglia. Uomo di mezza età che si innamora di una giovane bella ragazza malata. Amabile, è un sentimentale viaggio nella compassione supportato da una lucente fotografia e due interpretazioni di forte intimità. Ottenne molte critiche negative. De gustibus.