Categorie
Recensioni

Predestination

(2014) R: Michael Spierig, Peter Spierig A: Ethan Hawke, Sarah Snook, Noah Taylor, Madeleine West. Fanta-thriller avventuroso e sorprendentemente aguzzo per la media dei film del suo genere: agente temporale (il sempre bravo Hawke) si imbarca in un ultimo incarico, ovvero assicurare alla giustizia un criminale sempre sfuggito alla Legge. Trasposizione di un racconto di Robert A. Heinlein (1959).

Categorie
Recensioni

Explorers

(1985) R: Joe Dante A: Ethan Hawke, River Phoenix, Jason Presson, Bradley Gregg. Dei ragazzini patiti della fantascienza realizzano il loro sogno di viaggiare nello spazio. Tipico prodotto fanta-avventuroso anni ’80 ma ancora ricco di fascino. Il cast annovera un vertiginoso R. Phoenix al suo esordio nel cinema.

Categorie
Recensioni

Sinister

(2012) R: Scott Derrickson A: Ethan Hawke, Juliet Rylance, James Ransone, Fred Thompson. Lo scrittore in crisi Hawke si trasferisce in una casa in mezzo al bosco dove si è verificato un efferato omicidio sul quale vuole basare il suo prossimo libro. Thriller sopranaturalistico in grado di mollare dei begli scossoni emotivi. Seguito nel 2015.

Categorie
Recensioni

Training Day

(2001) R: Antoine Fuqua A: Denzel Washington, Ethan Hawke, Scott Glenn. Hawke è un giovane poliziotto della Narcotici indottrinato dal suo superiore Washington. Thriller vivace, capace di far pensare, con interpreti totalmente convincenti. Oscar come miglior attore a un magnetico Denzel Washington.

Categorie
Recensioni

Giovani, carini e disoccupati

(1994) R: Ben Stiller A: Winona Ryder, Ethan Hawke, Ben Stiller. Quattro appena diplomati alle prese con la realtà e con i dubbi sul futuro. Tipico da cinematografo Nineties ma incentrato sul tema sempre attuale della realizzazione di sé, il “re della risata” Stiller all’esordio come regista lo dirige e lo recita assieme ad altri interpreti di forte appeal, con il risultato di una commedia sfiziosa. Titolo italiano piuttosto evocativo.

Categorie
Recensioni

Gattaca – La porta dell’universo

(1997) R: Andrew Niccol A: Ethan Hawke, Uma Thurman, Jude Law. In un futuro prossimo chi non nasce in laboratorio è un “non-valido”, un essere geneticamente imperfetto. Da una simile premessa ha origine una pellicola fanta-filosofica su un ipotetico triste domani illustrato con sagacia, attraverso un cast che è d’uopo definire… stellare!

Categorie
Recensioni

L’attimo fuggente

(1989) R: Peter Weir A: Robin Williams, Robert Sean Leonard, Ethan Hawke. Professore di lettere insegna ai suoi studenti l’amore per la poesia. Lirico ed elegante, ben recitato, intelligentemente confezionato anche quando corre un po’ troppo sul filo della retorica dei buoni sentimenti ma la sceneggiatura è da Oscar (e infatti). Segnò la definitiva consacrazione di Orazio a poeta “di massa”.

Categorie
Recensioni

Prima dell’alba

(1995) R: Richard Linklater A: Ethan Hawke, Julie Delpy. Un americano e una parigina iniziano a parlare su un treno da Budapest e smettono il giorno dopo a Vienna! E’ un film verboso ma comunque attraente, con due attori (Ethan Hawke e Julie Delpy) piacevoli chiacchieroni. Primo capitolo di una trilogia, rispetto ai successivi soltanto un pizzico di giovinezza in più.

Categorie
Recensioni

Onora il padre e la madre

(2007) R: Sidney Lumet A: Philip Seymour Hoffman, Ethan Hawke, Albert Finney. Due fratelli con problemi economici organizzano un colpo alla gioielleria… dei genitori! Film spietato come un killer di coscienze, diretto e recitato magistralmente, è il ritratto disperato di un mondo senza dignità.

Categorie
Recensioni

Boyhood

(2014) R: Richard Linklater A: Ellar Coltrane, Ethan Hawke, Patricia Arquette. Film che racconta la vita di una famiglia normale nell’arco di 12 anni, girato in… 12 anni! Esperimento unico nel suo genere quello di seguire l’evoluzione reale dei protagonisti radunando il cast per qualche ripresa l’anno. Unico, e oseremmo dire piuttosto affascinante. L’audacia gli valse ad ogni modo diversi riconoscimenti, fra cui un Oscar come miglior attrice non protagonista a Patricia Arquette.