Categorie
Recensioni

Il gigante

(1956) R: George Stevens A: Elizabeth Taylor, Rock Hudson, James Dean, Carroll Baker. Dal romanzo di Edna Ferber, storia di due generazioni di proprietari terrieri texani. Melodramma non incredibile dalle fattezze di soap opera, è passato alla storia in quanto ultimo film di un mai abbastanza compianto James Dean. Un Oscar, per la miglior regia.

Categorie
Recensioni

La valle dell’Eden

(1955) R: Elia Kazan A: James Dean, Raymond Massey, Julie Harris. Dall’omonimo romanzo, due fratelli uno “buono” l’altro “cattivo”, in competizione per l’affetto del padre e per l’amore di una ragazza; in pratica la storia di Caino e Abele sontuosamente descritta. E’ un’opera travolgente che segnò il debutto di James Dean nel mondo del cinema e lo consegnò al Mito.

Categorie
Recensioni

Gioventù bruciata

TOP (1955) R: Nicholas Ray A: James Dean, Natalie Wood, Sal Mineo. L’indomabile Jim Stark giunge in città per redimersi ma nessuno gli crede. Trattato del ribelle da farci dottrina, un film sul desiderio di appartenenza ma altresì sulla difficoltà di appartenere a qualcosa o qualcuno. Dean è il paradigmatico antieroe senza tempo. Memorabile.