Categorie
Recensioni

Il fuoco della giustizia

(2015) R: Jon Cassar A: Kiefer Sutherland, Donald Sutherland, Demi Moore, Brian Cox. Wyoming fine ottocento: quando il pistolero Sutherland jr. torna nella sua città natale con l’intenzione di riappacificarsi con suo padre (Sutherland sr.), scopre che la comunità è sotto scacco di una banda di delinquenti. Western vecchia maniera piacevole e soddisfacente.

Categorie
Recensioni

La lettera scarlatta

(1995) R: Roland Joffé A: Demi Moore, Gary Oldman, Robert Duvall, Lisa Andoh. Rivisitazione radicale del romanzo di Hawthorne su una giovane puritana fedifraga costretta ad indossare una A di Adultera sul petto per non aver rivelato il nome del padre di suo figlio. Bruttino al punto che vederlo potrebbe rivelarsi una perdita di tempo, a meno di non volersi concentrare per tutta la durata su quel pudico oggetto del desiderio al centro del film che si chiama Demi Moore.

Categorie
Recensioni

St. Elmo’s Fire

(1985) R: Joel Schumacher A: Demi Moore, Rob Lowe, Andrew McCarthy, Emilio Estevez. Un cast talentuoso e sbarazzino anima questo gradevole dramma sentimentale su un gruppo di neolaureati alla disperata ricerca del loro posto nel mondo. Schumacher co-scrive.

Categorie
Recensioni

Non siamo angeli

(1989) R: Neil Jordan A: Robert De Niro, Sean Penn, Demi Moore. Due evasi (Penn/De Niro) si fingono preti per sfuggire alla cattura. Pellicola di divertimento balordo ma piacevole, totalmente appoggiata sulla coppia d’assi Penn attraente pure con la veste e De Niro che fa smorfie a rotta di collo.

Categorie
Recensioni

Proposta indecente

(1993) R: Adrian Lyne A: Robert Redford, Demi Moore, Woody Harrelson. Basato sull’omonimo romanzo di Jack Engelhard, donna sposata (Moore) accetta di fare sesso con un altro uomo per… 1.000.000 di dollari! Il regista di NOVE SETTIMANE E MEZZO fa tutto inverosimile, se però ci aggiungiamo il fisico di D. Moore, bei dialoghi e il consenso del pubblico otteniamo una decenza con lode.

Categorie
Recensioni

Ghost – Fantasma

(1990) R: Jerry Zucker A: Patrick Swayze, Demi Moore, Whoopi Goldberg. Love story fra una ceramista e un fantasma nel dorato mondo di Manhattan. Fantasy sentimentale di eccezionale afflato mistico, ingioiellato da una scena a due a dir poco memorabile e un brano di musica che conoscono anche i sassi. Swayze/Moore sfondano lo schermo, la Goldberg è una medium da Oscar (e infatti lo vinse). Da lacrimoni.

Categorie
Recensioni

Striptease

(1996) R: Andrew Bergman A: Demi Moore, Burt Reynolds, Armand Assante. Dal romanzo omonimo, ex impiegata dell’FBI spogliarellista per togliere la figlia all’ex marito si trova coinvolta in un gioco molto pericoloso. Nel complesso una discreta noia, il corpo di Demi Moore arma di distruzione di massa annienta però ogni inadeguatezza filmica.

Categorie
Recensioni

Codice d’onore

(1992) R: Rob Reiner A: Tom Cruise, Jack Nicholson, Demi Moore, Kevin Bacon. Da un’opera teatrale, giovane avvocato della Marina (Cruise) difende due marines accusati di omicidio. Dramma giudiziario convenzionale ma nient’affatto barboso, impreziosito da un’eccellente performance da parte di tutti.