Categorie
Recensioni

Orwell 1984

(1984) R: Michael Radford A: John Hurt, Richard Burton, Suzanna Hamilton. Adattamento bene eseguito del famoso romanzo fantascientifico 1984 di George Orwell su un uomo che cerca a suo modo di ribellarsi a un potere dispotico. Il film che ne deriva è brillante, atmosferico e in grado di penetrare la complessità del libro.

Categorie
Recensioni

I cancelli del cielo

(1980) R: Michael Cimino A: Kris Kristofferson, Christopher Walken, John Hurt, Mickey Rourke. Wyoming fine 800: va in scena il conflitto fra contadini immigrati europei e i potenti allevatori di bestiame. Western venato di intimismo, costò tantissimo, incassò pochissimo, attestandosi come uno dei maggiori flop della storia del cinema. Considerato nonostante tutto imperdibile.

Categorie
Recensioni

Fuga di mezzanotte

(1978) R: Alan Parker A: John Hurt, Brad Davis, Randy Quaid. Storia vera di un turista (Davis) incarcerato per un carico di hashish nelle durissime prigioni turche. Pellicola palpitante da fiato corto, molto spettacolare e cruenta ai limiti del sadismo, con una gran sceneggiatura scritta da Oliver Stone che vinse un Oscar, mentre un altro fu assegnato al nostro Giorgio Moroder per la parte musicale.

Categorie
Recensioni

Alien

(1979) R: Ridley Scott A: Sigourney Weaver, Tom Skerritt, John Hurt. Essere indefinito si infila in un’astronave e semina morte. Traumatico horror di fantascienza con degli interessanti personaggi e un’effettistica tutta italiana (se ne occupò il compianto Carlo Rambaldi) per l’epoca altamente innovativa. Diede origine a una serie di fortunate pellicole e fumetti.

Categorie
Recensioni

The Elephant Man

(1980) R: David Lynch A: Anthony Hopkins, John Hurt, Anne Bancroft. Vita di Joseph Merrick, uomo spaventosamente deforme che visse in Inghilterra fine ‘800. In un’atmosfera vittoriana, Lynch contro ogni superficialismo ridona teneramente dignità e calore all’essere umano.