Categorie
Recensioni

Lady Eva

(1941) R: Preston Sturges A: Barbara Stanwyck, Henry Fonda, Charles Coburn, Eugene Pallette. La provetta imbrogliona Stanwyck ha messo gli occhi sulla fortuna del ricco sfondato Fonda. Il problema sorge quando lei si innamora per davvero di lui. Una commedia indiavolata con delle battute che la rendono ogni volta sempre più entusiasmante. Rifacimento col titolo LE TRE NOTTI DI EVA (1956).

Categorie
Recensioni

Sfida infernale

(1946) R: John Ford A: Henry Fonda, Linda Darnell, Victor Mature, Cathy Downs. Classico del cinema statunitense, avvincente e magistralmente girato, sugli eventi che portarono alla celeberrima sfida all’O.K. Corral.

Categorie
Recensioni

Alba fatale

(1942) R: William A. Wellman A: Henry Fonda, Dana Andrews, Mary Beth Hughes, Anthony Quinn. Western magnifico con un magnifico cast che racconta di tre vagabondi accusati di furto di bestiame e condannati all’impiccagione. Cupo e soffocante, rappresenta una potente riflessione sulla giustizia.

Categorie
Recensioni

Lo strangolatore di Boston

(1968) R: Richard Fleischer A: Tony Curtis, Henry Fonda, George Kennedy, Mike Kellin. Basato sulla storia vera di un assassino seriale, è un dramma criminoso accattivante e malauguratamente sottovalutato che annovera un Curtis perfettamente nel ruolo del killer.

Categorie
Recensioni

Il mio nome è Nessuno

(1973) R: Tonino Valerii A: Terence Hill, Henry Fonda, Jean Martin, R.G. Armstrong. Hill è Nessuno, super pistolero che vuole eliminare centocinquanta fuorilegge che terrorizzano gli abitanti di alcuni stati dell’Unione e per questo chiede aiuto al suo idolo d’infanzia Fonda. Brillante e spensierato western che si pregia di due grandi interpretazioni e delle musiche sopraffine di Ennio Morricone.

Categorie
Recensioni

Furore

(1940) R: John Ford A: Henry Fonda, Jane Darwell, John Carradine, Charley Grapewin. Uno dei film più importanti di sempre, parla di una famiglia povera del Midwest costretta a cercare fortuna in California durante la grande depressione del 1929. Semplicemente magnifico e toccante, con due interpretazioni da brividi di Darwell e Fonda. Tratto dall’omonimo romanzo di John Steinback, 2 gli Oscar vinti: miglior regia e miglior attrice non protagonista proprio a Jane Darwell.

Categorie
Recensioni

La parola ai giurati

(1957) R: Sidney Lumet A: Henry Fonda, Lee J. Cobb, Martin Balsam, John Fiedler. Adattamento di un soggetto scritto per la TV che racconta di un uomo che cerca di convincere gli altri giurati di un processo dell’innocenza dell’imputato. Pietra miliare del cinema americano, è un film splendente e impegnato, di un b/n riccamente contrastato e con un cast eccezionale.

Categorie
Recensioni

Il giorno più lungo

(1962) R: Ken Annakin, Andrew Marton, Bernhard Wicki A: John Wayne, Robert Mitchum, Henry Fonda. Brillante racconto dello sbarco degli Alleati in Normandia. Fra gli ultimi grandi film sulla Seconda guerra mondiale, propagandistico ma mastodontico in scenari, fotografia e cast.

Categorie
Recensioni

C’era una volta il West

TOP (1968) R: Sergio Leone A: Henry Fonda, Charles Bronson, Claudia Cardinale. La splendida latifondista Cardinale diventa l’obiettivo di un killer professionista (Fonda), la proteggerà un armonicista (Bronson). Leone confeziona tramite una consumata maestria un film dall’afflato epico e totalmente eccitante, merito anche di un cast di livello e una colonna sonora fortemente significativa firmata dal sodale Ennio Morricone. Considerato da più parti il miglior western in circolazione, è in ogni caso uno dei primi in cui l’attore principale è il cattivo (Frank/Henry Fonda).