Categorie
Recensioni

Grindhouse – A prova di morte

(2007) R: Quentin Tarantino A:  Kurt Russell, Zoe Bell, Rosario Dawson, Vanessa Ferlito. Peana tarantinesco al cinema low-fi anni 70, racconta di alcune donne che si vogliono vendicare di uno squinternato stuntman assassino. Visualmente impressionante, fra dialoghi al fulmicotone, piedi nudi, deretani e sangue a iosa piacerà molto agli estimatori del cineasta, meno a chi non lo ama ma presumo che a Tarantino questo poco importi.

Categorie
Recensioni

Four Rooms

(1995) R: Allison Anders, Alexandre Rockwell, Robert Rodriguez, Quentin Tarantino, Chuck Jones A: Madonna , Valeria Golino, Bruce Willis, Tim Roth, Antonio Banderas Sammi Davis, Lili Taylor, Alicia Witt, Ione Skye, Jennifer, Beals, Salma Hayek, Marisa Tomei. Un pugno di registi fra cui Tarantino assolda un cast poderoso e mette in piedi 4 storie balorde ambientate in uno sgangherato hotel losangelino. Una caterva di sublimi scemenze da farvi arrivare in fondo col mal di pancia! Qualche episodio è meno riuscito di altri, ma l’ensemble tiene e intrattiene. Per chi non ha eccessive pretese.

Categorie
Recensioni

Bastardi senza gloria

(2009) R: Quentin Tarantino A: Brad Pitt, Diane Kruger, Eli Roth. Tarantino si inventa un attentato mai avvenuto a Hitler organizzato secondo lui da una masnada di soldati ebrei. Il cineasta converte il concetto di storia in un poco istruttivo, molto lungo ma incredibilmente ameno film di guerra. Pitt cattivo tenente è uno spettacolo. 1 Oscar, come miglior attore non protagonista a Christoph Waltz.

Categorie
Recensioni

Pulp Fiction

(1994) R: Quentin Tarantino A: John Travolta, Uma Thurman, Samuel L. Jackson, Harvey Keitel, Tim Roth, Bruce Willis, Christopher Walken, Rosanna Arquette. Tarantino scrive tre storie di malavita, il resto lo fanno Travolta e compagnia sparante. Dialoghi vivacissimi, violenza che diventa quasi spassosa, personaggi tratteggiati alla perfezione, almeno due scene memorabili… cosa volere di più! Tantissimi i riconoscimenti, fra cui Palma d’Oro a Cannes e Oscar per la miglior sceneggiatura originale a Quentin Tarantino e Roger Avary.

Categorie
Recensioni

Sin City

(2005) R: Frank Miller, Robert Rodriguez, Quentin Tarantino A: Mickey Rourke, Clive Owen, Bruce Willis, Benicio Del Toro, Jessica Alba, . Trasposizione filmica del fumetto, racconta di una città violenta e corrotta e in cosa si dilettano i suoi cittadini. Cast stellare, direzione spavalda, e’ un noir spassoso ed elegante.

Categorie
Recensioni

Django Unchained

(2012) R: Quentin Tarantino A: Jamie Foxx, Christoph Waltz, Leonardo DiCaprio, Samuel L. Jackson, Don Johnson. Foxx e’ Django, ex schiavo che diventa cacciatore di taglie per liberare sua moglie dalla schiavitù. Lungo, esplosivo, visivamente perfetto, Tarantino il copione fa qualcosa di unico.

Categorie
Recensioni

Dal tramonto all’alba

(1996) R: Robert Rodriguez A: Harvey Keitel, George Clooney, Juliette Lewis. Due criminali con ostaggi cercano rifugio in un bar infestato dai vampiri. Sceneggiato da Tarantino, è l’apoteosi del trash, con abbondanza di azione mista ad elementi orrorifici. Se visto in compagnia senza aspettative eccessive rischia di essere piuttosto divertente.

Categorie
Recensioni

Kill Bill: Volume 1

(2003) R: Quentin Tarantino A: Uma Thurman, David Carradine, Daryl Hannah, Michael Madsen. Una Thurman indimenticabile si vuole vendicare di chi le ha rovinato le nozze. Tarantino si affida al suo consueto mash up di generi per confezionare un film dinamico ed esplosivo, musicalmente ricercato, con sequenze memorabili di cappa, spada e… piedi! Prima parte di un unico progetto che come scrisse Tullio Kezich “resterà in dvd un punto di riferimento del cinema postmoderno”.

Categorie
Recensioni

Le Iene

(1992) R: Quentin Tarantino A: Harvey Keitel, Tim Roth, Michael Madsen . Rapina a gioielliere fallisce perché nella banda c’e una spia, segue processo sommario per scoprire chi e’. E’ un noir colorato ed esplosivo ad alto tasso di mortalità quello che segnò l’esordio di Quentin Tarantino nel mondo del cinema. Che dire… Tarantino e la bravura del principiante!

Categorie
Recensioni

The Hateful Eight

(2015) R: Quentin Tarantino A: Samuel L. Jackson, Kurt Russell, Jennifer Jason Leigh. Durante un nevoso inverno americano post guerra civile, un cacciatore di taglie e il suo prigioniero trovano rifugio in uno chalet abitato da malvagi personaggi. Lungo, feroce, verboso, Tarantino colora di giallo il genere western con la maestria di un pittore rinascimentale. Oscar a Morricone per la miglior colonna sonora.